Archivio delle news provenienti dalla società G.A.I.A. S.P.A

DEPURATORE LAVELLO 1, LAVORI DI POTENZIAMENTO

Si entra nel vivo dei lavori previsti al depuratore Lavello 1 di Massa: un pacchetto di interventi pianificato da GAIA S.p.A. e presentato oggi a un gruppo di cittadini residenti riuniti nei locali dell'impianto, per un totale di circa un milione e duecento mila euro di investimenti, con l'obiettivo principale di potenziare l'efficienza depurativa dell'impianto, ridurre le emissioni di odori e impattare positivamente sulla generale tutela ecologica del territorio circostante e delle acque del mare. Sono anche allo studio dei servizi di ingegneria del Gestore altre soluzioni innovative con l'obiettivo di ridurre ulteriormente gli odori nel circondario, che saranno presentati entro febbraio 2018.
 
 
Dopo aver adempiuto alle prescrizioni a cui sono soggette le aree SIR (ex SIN) attraverso l'esecuzione di una serie di analisi preliminari per la caratterizzazione dei terreni, l'Impresa che si è aggiudicata l'appalto ha provveduto nei mesi estivi a completare tutte le opere non interferenti con l'ordinario funzionamento dell'impianto, che proprio in estate registra il massimo carico dovuto all'afflusso turistico nelle località servite. Nei primi giorni di ottobre i tecnici hanno disattivato la linea lato mare dell'impianto, svuotandone le vasche e verificando le loro condizioni strutturali: completata questa fase preparatoria adesso prendono il via gli interventi che materialmente rivoluzioneranno il processo depurativo dell'impianto, tutto da concludersi prima dell'estate 2018.

Per Lavello 1 il progetto prevede il potenziamento della linea biologica mediante la trasformazione dei comparti di denitrificazione (anossici) in comparti ossidativi, mantenendo comunque l'abbattimento delle sostanze azotate mediante cicli alternati ox/anox in reattore unico. In sostanza si tratta di trasformare il "lavoro" svolto oggi delle vasche di denitrificazione, rendendole in grado di realizzare entrambe le fasi: sia quella di abbattimento dell'ammoniaca, che produce nitrati, sia quella di eliminazione dei nitrati, il tutto nella stessa vasca, quindi non più in luoghi distinti, bensì in tempi distinti e "alternati". In questo modo non è necessario avere delle sezioni dedicate, né occorre effettuare il ricircolo della miscela aerata per raggiungere prestazioni di tutta sicurezza. Ciò comporterà una maggiore semplicità e potenza dei processi depurativi, unite a un considerevole risparmio energetico, che sarà ottenuto anche sostituendo i sistemi attuali di aerazione, ormai obsoleti, con altri di più moderna concezione.
 
Nella foto: una vasca del depuratore svuotata in preparazione dei lavori di ristrutturazione
 
vasca svuotata depuratore

Stampa