Archivio delle news provenienti dalla società G.A.I.A. S.P.A

MASSAROSA: APPROVATO IL POTENZIAMENTO DELL'ACQUEDOTTO E IL PROGETTO DELLE NUOVE FOGNATURE

La sostituzione di alcune tratte dell’acquedotto che presentano il cosiddetto “problema dell’acqua rossa”, nonché la contemporanea posa di nuove fognature in località Pian di Mommio: sono due gli interventi per Massarosa, per un totale di quasi 300 mila euro, deliberati in questa settimana dal Consiglio di Amministrazione di GAIA S.p.A. Anche l'obiettivo è duplice: contribuire alla riduzione del fenomeno della torbidità dell’acqua sostituendo le tubazioni ormai obsolete, nonché potenziare il sistema acquedottistico attuale.

Gli interventi interesseranno oltre 300 abitanti e sono da realizzarsi, per la parte idraulica, entro 100 giorni dalla data di consegna del verbale. Attualmente è in pubblicazione la gara d’appalto. I lavori prevedono la posa della rete fognaria nera, ad oggi mancante in zona, in via Ritomboli e nel tratto finale di via delle Fonti, per una lunghezza di 630 metri e contemporaneamente la sostituzione di una condotta dell’acquedotto, ormai giunta a fine vita utile, per una lunghezza di 1050 metri. Lungo le nuove tubazioni saranno eseguiti i nuovi allacciamenti acquedotto a tutte le utenze, fino al contatore.

I due interventi sono stati pensati in contemporanea con il fine di ottimizzare i costi: prevedendo la posa sia della tubazione fognaria che di quella acquedotto all’interno del solito scavo, si potrà ottenere un risparmio economico, nonché nei tempi di esecuzione e di impatto sociale. L’investimento è incluso nel Piano degli interventi 2016- 2019 del Gestore.

Intanto si è conclusa la prima fase di installazione dei torbidimetri con il corretto posizionamento di 4 misuratori di torbidità su 6 previsti, i quali entreranno in funzione la prossima settimana. Gli altri 2 torbidimetri, le cui manovre tecniche di posa sono più complesse, saranno installati nei prossimi giorni previo eventuale comunicazione di interruzione momentanea del servizio, necessaria a consentire lo svolgimento delle operazioni.
Nel frattempo sono anche partite le installazioni dei misuratori di portata, che in tutto saranno 22, dislocate su tutto l’acquedotto: attualmente i misuratori più strategici sono già stati posizionati a Piano di Mommio e a Villa Spinola.

I torbimetri, apparecchi di alta precisione in grado di rilevare la presenza di agenti intorbidanti nelle condotte idriche attraverso la misurazione in tempo reale della torbidità, contribuiranno a dettagliare, insieme ai misuratori di portata, le informazioni in possesso del Gestore, con il fine ultimo di costruire un modello matematico della rete e analizzare le configurazioni di funzionamento nelle varie situazioni di esercizio, in modo da individuare gli interventi più efficaci e quindi prioritari rispetto al problema della torbidità.