Archivio delle news provenienti dalla società G.A.I.A. S.P.A

Tallio: analisi e mappe

 

Il 20 gennaio 2016 dopo quasi 500 giorni è stata revocata l'ordinanza di non potabilità per l'inquinamento da tallio a Pietrasanta, anche per l'ultimo pezzo di utenze ancora sotto divieto. Anche dopo il termine dell'emergenza, GAIA S.p.A., coordinata sempre dall'Istituto Superiore di Sanità, continua a monitorare la rete idrica di Pietrasanta, al fine di controllare il mantenimento dei risultati ottenuti e quindi di assicurare la sicurezza delle acque erogate.
Pubblichiamo per rendere noti, a garanzia della massima trasparenza, gli elementi strategici del piano di azione di GAIA S.p.A.:

- La mappa di tutti i punti di prelievo sulle acque (aggiornata alle ultime analisi effettuate);
- La mappa dei lavori di sostituzione delle tubature;
- La mappa dei lavaggi effettuati sulle tubature,
- Lo storico di tutte le analisi effettuate da GAIA a partire dal 16 settembre 2014.

GAIA prioritariamente ha effettuato la sostituzione dei tratti di rete maggiormente compromessi:  complessivamente sono 10.500 circa i metri di nuova tubazione posati a Pietrasanta durante il periodo di emergenza, a cui vanno a sommarsi i circa 6.500 metri di nuove condotte in polietilene già sostituite nella frazione di Valdicastello,  per un totale di 17.000 metri di tubazioni sostituite. 

Per quanto invece riguarda le analisi invece sono 335 i punti di campionamento sulle acque inseriti nel Piano di monitoraggio. Durante il periodo di emergenza, sono state effettuate 40 nuove analisi ogni settimana; successivamente, dal momento che è da circa un anno che non si hanno più superamenti in rete nè a Pietrasanta nè a Valdicastello, si è scesi a 20. Dall'inizio della crisi  nell'ottobre 2014  sono state effettuate, nel solo comune di Pietrasanta n. 3000 analisi per la ricerca del tallio in rete.

lavaggi* con l'innovativo sistema di miscela di acqua, aria e anidride carbonica hanno interessato invece circa 4.500 metri di tubazioni nel 2016 e sono proseguiti nel 2017 su 2.400 metri di condotte di Valdicastello in materiale plastico di recente posa, raggiungendo sempre l'obiettivo di qualità prefissato, permettendo così il ripristino delle condizioni di potabilità e di qualità dell'acqua distribuita dalle tubazioni oggetto di intervento. Questi risultati hanno confermato l'efficacia delle procedure di lavaggio messe a punto in collaborazione con l'ISS che, dopo un inizio sperimentale, sono divenute procedure ordinarie di gestione di questo tipo di criticità.

Tutte queste azioni fanno parte di un Piano di Sicurezza delle acque avviato da GAIA per gli acquedotti di Valdicastello e Pietrasanta: al progetto partecipano, oltre i rappresentanti del Gestore, l’Istituto Superiore di Sanità, di A.R.P.A.T., della USL 12 Viareggio – Dipartimento di Prevenzione , Autorità Idrica Toscana e del Comune di Pietrasanta.
 
 
MAPPA DEI LAVORI DI SOSTITUZIONE DELLE TUBAZIONI DI PIETRASANTA
Nuove tubazioni Pietrasanta
 
MAPPA DEI LAVAGGI SULLE TUBAZIONI DI PIETRASANTA
Lavaggi tubazioni