Le domande più frequenti rivolte dai nostri Clienti

Cosa sono le partite pregresse?
A partire da settembre 2014, è stata inserita una nuova voce di costo nelle bollette dell’acqua : “Partite Pregresse”. Le “Partite Pregresse” sono un conguaglio tariffario riconosciuto al Gestore dall'Autorità Idrica Toscana, seguendo le direttive dell'Autorità nazionale. L'Autorità AIT riconosce al Gestore questo adeguamento tariffario, a seguito delle analisi degli investimenti realizzati, dei costi di gestione, dei mutui pendenti e dei ricavi dello stesso. Sulla base di questi fattori viene quantificato l'ammontare dell'adeguamento, che serve a riequilibrare i conti rispetto ai costi di gestione. Pertanto, i conguagli relativi alle partite pregresse non rappresentano conguagli riferiti ai consumi fatturati ai singoli utenti in anni precedenti, ma conguagli spettanti al Gestore per il periodo precedente il trasferimento delle competenze all’AEEGSI.

Da quando vengono applicate le tariffe 2015?
le tariffe 2015 verranno applicate a partire dal 1 gennaio 2015 indicativamente a partire dalla bolletta relativa al 1° trimestre 2015.

Cosa si intende per impegno contrattuale?
l’erogazione con servizio a limitatore prevede che ad un Cliente venga fornito un determinato quantitativo d’acqua nell’arco delle 24 ore. Tale quantitativo viene deciso dal Cliente: l’impegno minimo è di 500 litri giornalieri (1 litro di acqua ogni 3 minuti dalla diretta).

Come posso pagare la bolletta?
Il pagamento della bolletta può essere eseguito tramite una delle seguenti modalità:

  •          BANCA O UFFICIO POSTALE: Utilizzando il bollettino allegato presso qualsiasi sportello bancario, senza ulteriori addebiti; oppure presso gli uffici postali, con addebito della commissione prevista.
  •          ADDEBITO AUTOMATICO SU CONTO CORRENTE. Pagare le bollette direttamente sul conto corrente permette di non dover più fare inutili file agli sportelli e tenere a mente tutte le scadenze. Inoltre, se in precedenza aveva versato il deposito cauzionale, questo sarà restituito nella prima bolletta domiciliata, unitamente agli interessi legali maturati.
  •          PAGAMENTO ALLA CASSA DEI SUPERMERCATI COOP.

Perché conviene pagare la bolletta entro la scadenza?
Il pagamento integrale della bolletta entro la scadenza non comporta nessun addebito successivo. Come previsto nell’art. 54 del Regolamento del Servizio Idrico, il pagamento delle fatture deve essere effettuato integralmente, nei modi ed entro la data indicati sulle fatture stesse. Se il pagamento viene effettuato in ritardo, cioè dopo la scadenza della bolletta, saranno addebitati gli interessi di ritardato pagamento, nella misura dello 0,50 % mensile dell’importo della bolletta e commisurati ai giorni di ritardo, e l’indennità di ritardato pagamento, nella misura del 3 % dell’importo della bolletta. Trascorsi 20 giorni dalla scadenza della fattura, se il pagamento non viene eseguito, l’Utente viene costituito in mora. Per l’attivazione di tale procedura allo stesso verrà addebitato l’importo relativo al “Rimborso spese amministrative per recupero crediti” previsto nel Tariffario. Infine, in caso di morosità persistente oltre 20 giorni dalla costituzione in mora, e per importi superiori al minimo tollerabile, è prevista la sospensione del servizio.

E' possibile rateizzare l'importo della bolletta?
Per rateizzare il pagamento della bolletta è necessario presentare, entro la scadenza della stessa, una specifica richiesta compilando il modello presente nel sito internet www.gaia-spa.it o disponibile presso gli sportelli territoriali indicati nel retro.

Come si calcola la bolletta?
Per prima cosa è necessario determinare i giorni di consumo di ogni periodo fatturato. Successivamente devono essere calcolati gli intervalli di ogni fascia di consumo, che nella tabella indicata in bolletta (prima pagina) sono espressi su base annua, rapportandoli ai giorni ottenuti in precedenza. Ad ogni scaglione corrisponde un valore in euro da moltiplicare per i metri cubi che rientrano nell’intervallo di tempo. Se la fornitura serve più unità immobiliari gli intervalli di ogni fascia di consumo sono moltiplicati per il numero delle unità immobiliari (ad esempio i condomini che servono più utenze con un unico contatore). Per il calcolo della quota fissa è sufficiente moltiplicare la tariffa giornaliera per il numero dei giorni fatturati.
Facciamo un esempio: mettiamo il caso che la tariffa abbia due scaglioni, il primo da 0 a 90 mc ed il secondo oltre i 90 mc, entrambi su base annua, e che il consumo da fatturare sia di 65 mc in 155 giorni, la tariffa associata al primo scaglione sarà applicata ai primi 38 mc (90 : 365 x 155 = 38) mentre i restanti 27 mc (65 – 38 = 27) saranno fatturati alla tariffa del secondo scaglione.

C’è un periodo preciso per dare la lettura del contatore?
è possibile comunicare la lettura in qualsiasi momento, ma è consigliabile per il Cliente fornirla entro la fine del trimestre nominale (fine marzo, fine giugno, fine settembre e fine dicembre) attraverso il servizio di numero verde 800-004200 attivo H24 da tutti i telefoni fissi e mobili.

Cosa è il conguaglio annuo?
il conguaglio tariffario di fine anno è un ricalcolo delle bollette emesse nel corso dell’anno precedente, applicando gli scaglioni di consumo su base annua. Viene eseguito nel momento in cui i consumi eseguiti sono consolidati in seguito all’acquisizione di una lettura successiva al 31/12. Con il calcolo pro die sarà individuata una lettura al 31.12 applicando pertanto il relativo conguaglio.

Come viene calcolato l’acconto?
il consumo in acconto viene determinato analizzando le letture reali degli ultimi 2 anni.

Se un utente presenta domanda per le agevolazioni (ISEE, Famiglie numerose) e questa viene accolta, da quando le agevolazioni vengono applicate in bolletta?
le agevolazioni vengono applicate nella prima bolletta utile.

Ogni quanto tempo vanno rinnovate le agevolazioni?
Le agevolazioni ISEE vanno rinnovate ogni anno e scadono il 31 dicembre.
La modulazione tariffaria agevolata per FAMIGLIE NUMEROSE ha invece validità quinquennale. L’utente è sempre tenuto a comunicare al Gestore eventuali variazioni al proprio nucleo familiare che possono intervenire nel periodo dell’agevolazione. Il Gestore GAIA si riserva comunque di effettuare dei controlli a campione sulle domande pervenute.

Nella bolletta dove posso vedere se mi è stata applicata un’agevolazione tariffaria?
è possibile vedere l’applicazione delle agevolazioni nella prima pagina della bolletta

Quando vengono fatturati i limitatori?
i limitatori vengono fatturati anticipatamente rispetto al periodo di competenza sulla base dell’impegno contrattuale.

Esiste un accordo che prevede la trasformazione  dei limitatori per le utenze del Comune di Forte dei Marmi?
c’è un protocollo d’intesa tra Comune di Forte dei Marmi, Autorità di Ambito e Gaia S.p.A. per definire le modalità tecniche ed amministrative al riguardo.

Se l’utenza è stata cessata e l’utente ha ricevuto l’ultima bolletta negativa, gli viene sempre fatto il rimborso?
no. Il rimborso tramite assegno viene fatto in automatico solo ai Clienti non morosi, quindi per avere il rimborso dell’ultima bolletta è necessario che abbia pagato tutte le precedenti (sia in pari con i pagamenti).

Cosa deve fare il Cliente se riceve l’assegno intestato ad una persona deceduta o lascia scadere il periodo per l’incasso (scadenza assegno 2 mesi)?
il Cliente deve aprire una pratica (cartacea) di “ri-emissione assegno” portando o inviando quello ricevuto.

Se il Cliente vuole spostare il suo credito su un’altra utenza?
deve farne richiesta scritta all’Azienda.

Se un Cliente riceve nel corso del tempo più bollette negative, quale è la cifra da avere come rimborso?
la cifra da avere come rimborso è solo l’importo indicato nell’ultima bolletta negativa emessa e ricevuta dal Cliente e non la somma algebrica di tutte le bollette negative ricevute. Ogni emissione il credito viene scalato (differenza credito/debito) nell’ultima bolletta.

Se il Cliente ha avuto una perdita occulta, cosa deve fare?
Per informazioni consultare la sezione del sito web dedicata alle perdite occulte

Come posso mettermi in contatto con gli uffici di Gaia?
E' attivo il Numero Verde gratuito Consulenza Clienti 800- 223377 (da telefoni fissi e mobili, attivo 24 ore su 24 con servizio di richiamata in caso di non disponibilità dell’operatore, nei giorni feriali dal lunedì alle 08:00 al venerdì alle 14:00) o al Numero Verde gratuito Emergenze e Guasti 800.23.45.67 (per chiamate da telefoni fissi e mobili, tutti i giorni 24 ore su 24)

In questa pagina inoltre è possibile visualizzare gli orari degli sportelli presenti sul territorio