Agevolazioni tariffarie

Agevolazioni tariffarie

Sono in totale 3 le agevolazioni per reddito attive e cumulabili che generano sconti sulla bolletta dell'acqua per gli utenti in possesso dei requisiti: il Bonus Sociale Idrico, il Bonus idrico integrativo e il Fondo Utenze Disagiate. Le agevolazioni sono cumulabili: se in possesso dei requisiti di reddito idonei, il Gestore è nella facoltà di applicarle tutte. Vediamo in cosa consistono questi benefici e qual è la procedura corretta per accedervi.

BONUS SOCIALE IDRICO

Il Bonus sociale idrico è una agevolazione istituita dall’Autorità nazionale e in vigore dal 1 luglio 2018.
Dal 1° gennaio 2021 gli interessati non dovranno più presentare la domanda per ottenere i bonus per disagio economico presso i Comuni o i CAF. Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE utile per le differenti prestazioni sociali agevolate (es.: assegno di maternità, mensa scolastica, bonus bebè ecc.)
Le condizioni necessarie per avere diritto ai bonus per disagio economico non cambiano: appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.
Come compilare la DSU e richiedere l'ISEE

Lo sconto verrà erogato:

  • direttamente in bolletta per chi è intestatario diretto di un'utenza idrica
  • in un'unica soluzione (su conto corrente, con assegno non trasferibile) per utenti indiretti

BONUS IDRICO INTEGRATIVO

Come dice la parola stessa, il Bonus Idrico Integrativo “integra” il beneficio in bolletta previsto dal Bonus Sociale idrico (vedi sopra), concedendo ulteriori sgravi in bolletta.

Come accadeva per l’agevolazione ISEE, la domanda al Bonus idrico integrativo va presentata a GAIA S.p.A.  Per fare domanda basta compilare e firmare l’apposito modulo, a cui va allegato l'ISEE e un documento di identità, e consegnarlo a GAIA, recandosi presso uno degli Sportelli al pubblico o chiedendo maggiori informazioni al numero verde 800-223377 gratuito da fissi e mobili.

E’ l’Autorità Idrica Toscana che ha istituito il Bonus Idrico Integrativo a favore delle Utenze per fornire un sostegno nel pagamento delle bollette. A seguire, GAIA S.p.A. ha predisposto il Regolamento per la concessione di Agevolazioni tariffarie allo scopo di disciplinare la concessione di queste agevolazioni economiche integrative (Bonus Idrico Integrativo), per la tariffa della fornitura del SII ai nuclei familiari che versano in condizioni socio/economiche disagiate.

Si può prendere visione dei requisiti richiesti e dei termini per la presentazione delle domande al Bonus idrico Integrativo leggendo il regolamento.

Per fare richiesta per il Bonus Idrico Integrativo, questo è il modulo da compilare. Questo modulo, opportunatamente compilato, va presentato a GAIA.

FONDO UTENZE DISAGIATE (F.U.D.)

Attraverso il Fondo Utenze Disagiate, GAIA S.p.A. eroga un contributo per il pagamento delle bollette dell’acqua alle famiglie in stato di disagio economico e/o sociale; fornisce la possibilità di accedere a piani di rateizzazioni personalizzati e garantisce l’immunità dal distacco del contatore, assicurando sempre la continuità del servizio.

Per le Utenze dirette con tipologia domestico residente, l’importo dell’Agevolazione è pari alla somma dei corrispettivi dei servizi acquedotto, fognatura e depurazione, cioè l’ammontare della quota variabile, presenti in bolletta e corrispondenti ai consumi dell’anno di presentazione della richiesta.

Leggi il Regolamento integrale del FUD

Modulo per richiesta fondo utenze disagiate