Agevolazioni tariffarie

Agevolazioni tariffarie

Sono in totale 3 le agevolazioni per reddito attive e cumulabili che generano sconti sulla bolletta dell'acqua per gli utenti in possesso dei requisiti: il Bonus Sociale Idrico, il Bonus idrico integrativo e il Fondo Utenze Disagiate. Le agevolazioni sono cumulabili: se in possesso dei requisiti di reddito idonei, il Gestore è nella facoltà di applicarle tutte. Vediamo in cosa consistono questi benefici e qual è la procedura corretta per accedervi.

BONUS SOCIALE IDRICO

Il Bonus sociale idrico è una nuova agevolazione istituita dall’Autorità nazionale e in vigore dal 1 luglio 2018.

La richiesta va presentata NON al Gestore GAIA, ma al proprio Comune di residenza o Caf. GAIA S.p.A. si occuperà, solo successivamente, di erogare il beneficio in bolletta.       

Il Bonus Sociale Idrico permette agli utenti, con tariffa Domestico Residente e con Indicatore ISEE  inferiore a 8.107,50 euro (limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico) nonché ai titolari di Carta Acquisti o di carta REI, di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc annui (equivalenti a 50 litri al giorno di acqua, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente del nucleo familiare.

Lo sconto verrà erogato:

  • direttamente in bolletta per chi è intestatario diretto di un'utenza idrica
  • in un'unica soluzione (su conto corrente, con assegno non trasferibile) per utenti indiretti

Clicca per scaricare i moduli per la presentazione delle domande per il Bonus Sociale idrico nazionale. Questi moduli, opportunatamente compilati, vanno presentati al proprio Comune di residenza o Caf.

La modulistica da utilizzare è altresì disponibile sui siti di ARERA e di AIT.

BONUS IDRICO INTEGRATIVO

Come dice la parola stessa, il Bonus Idrico Integrativo “integra” il beneficio in bolletta previsto dal Bonus Sociale idrico (vedi sopra), concedendo ulteriori sgravi in bolletta.

Come accadeva per l’agevolazione ISEE, la domanda al Bonus idrico integrativo va presentata a GAIA S.p.A.  Per fare domanda basta compilare e firmare l’apposto modulo, a cui va allegato l'ISEE e un documento di identità, e consegnarlo a GAIA, recandosi presso uno degli Sportelli al pubblico o chiedendo maggiori informazioni al numero verde 800-223377 gratuito da telefono fisso  (199-113377 da telefonia mobile, a pagamento).

E’ l’Autorità Idrica Toscana che ha istituito il Bonus Idrico Integrativo a favore delle Utenze per fornire un sostegno nel pagamento delle bollette. A seguire, GAIA S.p.A. ha predisposto il Regolamento per la concessione di Agevolazioni tariffarie allo scopo di disciplinare la concessione di queste agevolazioni economiche integrative (Bonus Idrico Integrativo), per la tariffa della fornitura del SII ai nuclei familiari che versano in condizioni socio/economiche disagiate.

Si può prendere visione dei requisiti richiesti per l’accesso al Bonus idrico Integrativo leggendo il regolamento.

Per fare richiesta per il Bonus Idrico Integrativo, questo è il modulo da compilare. Questo modulo, opportunatamente compilato, va presentato a GAIA.

FONDO UTENZE DISAGIATE (F.U.D.)

Il Fondo Utenze Disagiate è uno strumento di tutela attivato esclusivamente da GAIA e derivante dalle proprie somme in bilancio, con lo scopo di implementare il supporto alle utenze deboli. Prima riservato solo a famiglie in difficoltà seguite dagli assistenti sociali, oggi possono accedere al FUD tutti coloro che attestino un livello di reddito ISEE al di sotto del "reddito di inclusione" (6.000 euro, sale a 20.000 in presenza di 4 figli a carico). La somma da scontare in bolletta grazie al F.U.D viene calcolata su tutte le 3 voci di costo presenti in bolletta: acqua, ma anche fognatura e depurazione, se presenti; altresì tiene conto del numero dei componenti del nucleo familiare. Per fare domanda basta compilare e firmare un modulo, a cui va allegato l'ISEE e un documento di identità, e consegnarlo a GAIA. Per maggiori informazioni visitare la sezione del sito dedicata al F.U.D.

Leggi il Regolamento integrale del FUD

Modulo per richiesta fondo utenze disagiate