Interventi sul territorio

In questa sezione sono riportati i comunicati stampa relativi ai lavori pianificati, in partenza o in corso del Gestore idrico GAIA S.p.A. su tutto il territorio gestito.

VIAREGGIO, SOSTITUZIONE MEMBRANE PER IL DEPURATORE

Informazioni
Contenuto pubblicato il 04-02-2021 alle ore 16:10:33 - Contatore visite :1030 hits
Sono in partenza i lavori di sostituzione delle membrane sul depuratore di Viareggio: un altro fondamentale passo verso l'efficientamento dell'impianto, a garanzia della tutela delle acque di balneazione e dell'ambiente circostante. I lavori, pronti a partire a breve, riguardano la sostituzione delle membrane della linea depurativa MBR (Membrane BioReactor), dopo che, già nel 2018, l'altra linea presente nell'impianto, la linea ex Carousel, era stata potenziata con un investimento pari a circa 400 mila euro.

"Il depuratore di Viareggio è il primo impianto di depurazione in Versilia per importanza, a 3 km dal mare e servente più di 64.000 residenti. Nel periodo estivo, grazie all'afflusso turistico, il depuratore arriva a servire picchi di ben 100.000 abitanti. Tutti i nostri interventi sul depuratore hanno l'obiettivo di migliorare l'intera resa depurativa dell'impianto, e dunque trattare efficacemente anche i carichi di "extra lavoro" in arrivo nel periodo estivo. In questa direzione vanno i lavori sulla linea ex Carousel e sulla linea MBR e il futuro maxi intervento, conosciuto come "raddoppio del depuratore", compreso nell'Accordo di Programma." ha dichiarato il presidente di GAIA, Vincenzo Colle.

L'investimento previsto per il "raddoppio" è davvero considerevole, pari a circa 9 milioni di euro e prevede l'aggiunta di una nuova linea di trattamento a fanghi attivi oltre alle due linee ad oggi esistenti, la centralizzazione e il potenziamento dei pre-trattamenti e dei trattamenti terziari, il tutto nel rispetto degli effettivi carichi idraulici ed organici attualmente in arrivo all’impianto, ricorrendo alle migliori tecnologie disponibili per ottimizzare la gestione dei processi, il contenimento dei consumi energetici e la riduzione dei costi di manutenzione. Il "raddoppio" è attualmente nella fase progettuale finale e si prevede sarà realizzato entro i prossimi tre anni.
Invece, i lavori di sostituzione delle membrane adesso in partenza prevedono un investimento pari a circa un milione e trecento mila euro e hanno l'obiettivo di ripristinare l'efficienza oltre che potenziare la capacità del comparto di ultrafiltrazione della linea MBR, con conclusione prevista entro l'inizio della stagione balneare.  Nello specifico, l'intervento in partenza prevede le seguenti lavorazioni: sostituzione dei treni di membrane di ultrafiltrazione nel comparto esistente per l’adeguamento alla portata massima di 770 mc/h; sostituzione del piping, e delle apparecchiature elettriche ed elettromeccaniche a servizio del comparto membrane; rimozione e riposizionamento (e, ove necessario, adeguamento) dei grigliati, delle passerelle e dei parapetti esistenti sulle vasche di installazione delle cassette.