Archivio delle news provenienti dalla società G.A.I.A. S.P.A

MASSAROSA, RIMBORSI PER L'ACQUA TORBIDA

Per il terzo anno consecutivo quasi 3000 utenze di Massarosa, famiglie o attività commerciali, strutturalmente colpite dalla problematica dell'acqua torbida, riceveranno un rimborso nella bolletta dell’acqua, come riconoscimento del disagio subito. La prima volta il rimborso è stato erogato da GAIA ad ottobre 2017 in relazione ai consumi 2016, successivamente a luglio 2018 per i consumi 2017. Il rimborso relativo ai consumi dello scorso anno sarà visibile nella bolletta dell'acqua in arrivo in questi giorni.

 

La bolletta sarà accompagnata da una lettera informativa.Massarosa è il primo Comune toscano in cui è stata applicata una riduzione della tariffa in funzione della qualità dell’acqua erogata. Un risultato significativo e per certi versi storico, che consentirà anche ad altri Comuni di poter beneficiare del lavoro svolto. Infatti, dopo il caso di Massarosa, grazie al lavoro sinergico portato avanti da Comune e GAIA S.p.A. in dialogo con Autorità Idrica Toscana, nel Regolamento Idrico di GAIA è stata inserita la possibilità per i cittadini di chiedere rimborsi in bolletta anche per acqua di scarsa qualità, a sostegno del fondamentale principio di diritto per il cittadino di ricevere acqua di buona qualità.

Il rimborso non ha l’ambizione di risarcire interamente le difficoltà causate dai fenomeni di torbidità, ma vuole riconoscere “sulla carta” l’esistenza di una problematica reale. La priorità in ogni caso resta sempre quella di superare in maniera strutturale la criticità, come tutti sanno non semplice e di immediata soluzione, attraverso interventi di risanamento della rete dell'acquedotto. Dopo gli investimenti realizzati a Piano di Mommio, il Gestore ha pianificato altri lavori, che sono in partenza: la sostituzione di circa 3,9 km di condotte in acciaio a Piano di Conca, per un investimento di circa 800 mila euro, insieme alla ristrutturazione del serbatoio di Piano di Mommio. Ulteriori km di rete verranno sostituiti a seguire in altre aree del Comune di Massarosa, per un totale di circa 6 milioni e 500 mila euro. In aggiunta a queste somme, GAIA S.p.A. e Amministrazione Comunale sono al lavoro per reperire altri fondi da destinare a successivi interventi.

Lo sconto applicato nella prossima bolletta di Massarosa varia a seconda della tipologia di utenza, del relativo piano tariffario e del consumo effettivo. I rimborsi sono stati assegnati  alle utenze che risiedono in un’area definita “critica” e individuata a nord del territorio comunale, sulla base del numero degli interventi realizzati dal Gestore e alle problematiche rilevate. A seconda del livello di criticità (elevata o media) presentato dall'utenza, è stato applicato uno sconto di 13.000 litri di acqua (criticità elevata) oppure 7.000 litri (criticità media) su base annua. Questo quantitativo di litri corrisponde a un volume di acqua mediamente necessario a ridurre la torbidità dell'acqua attraverso fissaggio, ovvero aprendo il rubinetto e lasciandola scorrere ogni volta che si presenta il fenomeno.